Culture

Cinema e pittura [di Franco Masala]

È di recentissima proiezione il film di Julian Schnabel Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità che guarda al mondo del grande pittore olandese in modo visionario con una inevitabile reinterpretazione da parte del regista (che è anche un artista). Come

/ No comments

Cinema e pittura [di Franco Masala]

È di recentissima proiezione il film di Julian Schnabel Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità che guarda al mondo del grande pittore olandese in modo visionario con una inevitabile reinterpretazione da parte del regista (che è anche un artista). Come

/ No comments

Storia. Francesco e il sultano: un incontro storico che portò alla pace [di Franco Cardini]

Avvenire.it 9 febbraio 2019. Il viaggio del Papa negli Emirati è stato accostato all’incontro del 1219. Bollato come leggenda, è certificato da più fonti cristiane e musulmane. Due epoche e mondi distanti, ma ci sono assonanze. La visita di papa

/ No comments

Storia. Francesco e il sultano: un incontro storico che portò alla pace [di Franco Cardini]

Avvenire.it 9 febbraio 2019. Il viaggio del Papa negli Emirati è stato accostato all’incontro del 1219. Bollato come leggenda, è certificato da più fonti cristiane e musulmane. Due epoche e mondi distanti, ma ci sono assonanze. La visita di papa

/ No comments

Lino Banfi salvi Venezia. La città andrebbe tutelata come Patrimonio in pericolo [di Filippomaria Pontani]

il Fatto Quotidiano, 1 Febbraio 2019.  Banfi o non Banfi, l’Unesco è un ente serio: a giugno la conferenza annuale a Baku dovrà decidere se annoverare Venezia tra i “Patrimoni dell’Umanità in pericolo” (insieme ad Aleppo e Leptis Magna) per il

/ No comments

Lino Banfi salvi Venezia. La città andrebbe tutelata come Patrimonio in pericolo [di Filippomaria Pontani]

il Fatto Quotidiano, 1 Febbraio 2019.  Banfi o non Banfi, l’Unesco è un ente serio: a giugno la conferenza annuale a Baku dovrà decidere se annoverare Venezia tra i “Patrimoni dell’Umanità in pericolo” (insieme ad Aleppo e Leptis Magna) per il

/ No comments

Nani sulle spalle dei giganti [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 12 febbraio 2019. La città in pillole. Che salto culturale sarebbe leggere nei luoghi pubblici l’aforisma “Siamo nani seduti sulle spalle di giganti”, attribuito a Bernardo di Chartres, nel XII secolo, dal suo allievo Giovanni di Salisbury che

/ No comments

Nani sulle spalle dei giganti [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 12 febbraio 2019. La città in pillole. Che salto culturale sarebbe leggere nei luoghi pubblici l’aforisma “Siamo nani seduti sulle spalle di giganti”, attribuito a Bernardo di Chartres, nel XII secolo, dal suo allievo Giovanni di Salisbury che

/ No comments

Contro le donne muri invisibili [di Maria Laura Ponti]

L’Unione Sarda 9 febbraio 2019. Il Dibattito. Il 24-5-1988 Marilyn Loden, una management consultant di un’azienda telefonica americana in un panel sulle aspirazioni di carriera delle donne, usò per la prima volta la metafora glass ceiling (soffitto di cristallo): barriera

/ No comments

Contro le donne muri invisibili [di Maria Laura Ponti]

L’Unione Sarda 9 febbraio 2019. Il Dibattito. Il 24-5-1988 Marilyn Loden, una management consultant di un’azienda telefonica americana in un panel sulle aspirazioni di carriera delle donne, usò per la prima volta la metafora glass ceiling (soffitto di cristallo): barriera

/ No comments

Auschwitz. Riflessioni su un viaggio della memoria [di Sergio Vacca]

Cracovia, domenica 3 febbraio, ore 0545. Sveglia. Dopo un’ora sarei partito per Auschwitz assieme ad 80 ragazzi sardi e altri ottocento  provenienti da tutta Italia.  Lì, con tre colleghi sindaci dell’Unione del Montiferru Alto Campidano per accompagnare i 22 giovani

/ One Comment

Auschwitz. Riflessioni su un viaggio della memoria [di Sergio Vacca]

Cracovia, domenica 3 febbraio, ore 0545. Sveglia. Dopo un’ora sarei partito per Auschwitz assieme ad 80 ragazzi sardi e altri ottocento  provenienti da tutta Italia.  Lì, con tre colleghi sindaci dell’Unione del Montiferru Alto Campidano per accompagnare i 22 giovani

/ One Comment

Betile, un sogno in eredità [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 5 febbraio 2019. La città in pillole. Pensare il Mediterraneo come una trama che avvolge ogni sua isola è tautologico. Come orizzonte esclusivo dei litorali della Sardegna implica ritematizzare i fondamenti stessi della percezione che i sardi hanno

/ No comments

Betile, un sogno in eredità [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 5 febbraio 2019. La città in pillole. Pensare il Mediterraneo come una trama che avvolge ogni sua isola è tautologico. Come orizzonte esclusivo dei litorali della Sardegna implica ritematizzare i fondamenti stessi della percezione che i sardi hanno

/ No comments

La traduzione. La Bibbia «parla» friulano [di Francesco Dal Mas]

Avvenire 1 febbraio 2019. A Udine questa sera viene presentata dal presidente della Cei la nuova edizione nella lingua regionale pensata sulla scia del Concilio da due sacerdoti locali. Bassetti: tuteliamo le radici «Dâi dignitât al nestri popul tun moment

/ No comments

La traduzione. La Bibbia «parla» friulano [di Francesco Dal Mas]

Avvenire 1 febbraio 2019. A Udine questa sera viene presentata dal presidente della Cei la nuova edizione nella lingua regionale pensata sulla scia del Concilio da due sacerdoti locali. Bassetti: tuteliamo le radici «Dâi dignitât al nestri popul tun moment

/ No comments

Travolti dalle informazioni [di Annamaria Testa]

Internazionale online. 28 gennaio 2019. Oggi affrontiamo un bombardamento cognitivo che non ha precedenti nella storia. Per dire: già nel 2008 l’università della California aveva calcolato che l’individuo medio è esposto a 34 gigabyte di contenuti ogni giorno, e a

/ No comments

Travolti dalle informazioni [di Annamaria Testa]

Internazionale online. 28 gennaio 2019. Oggi affrontiamo un bombardamento cognitivo che non ha precedenti nella storia. Per dire: già nel 2008 l’università della California aveva calcolato che l’individuo medio è esposto a 34 gigabyte di contenuti ogni giorno, e a

/ No comments

L’oikocrazia come “soluzione” (totalitaria) al problema del rapporto tra élites e masse [di Fabio Armao]

MicroMega on line 1 febbraio 2019. Nel mese di gennaio si è svolto, sulle pagine di Repubblica, un ampio e ricco dibattito sul ruolo delle élites (e sul loro sostanziale fallimento) avviato da un articolo di Alessandro Baricco. Tutti gli

/ No comments

L’oikocrazia come “soluzione” (totalitaria) al problema del rapporto tra élites e masse [di Fabio Armao]

MicroMega on line 1 febbraio 2019. Nel mese di gennaio si è svolto, sulle pagine di Repubblica, un ampio e ricco dibattito sul ruolo delle élites (e sul loro sostanziale fallimento) avviato da un articolo di Alessandro Baricco. Tutti gli

/ No comments

Shoah, la memoria dai Testimoni ai Giusti [di Luca Zevi]

Il Giornale dell’Architettura.com  27 gennaio 2019. In occasione della “Giornata della Memoria”, una riflessione di Luca Zevi sui luoghi, i pensieri e le azioni per renderla eredità viva. “Era del Testimone” è stato definito da Annette Wieviorka il periodo, inauguratosi

/ No comments

Shoah, la memoria dai Testimoni ai Giusti [di Luca Zevi]

Il Giornale dell’Architettura.com  27 gennaio 2019. In occasione della “Giornata della Memoria”, una riflessione di Luca Zevi sui luoghi, i pensieri e le azioni per renderla eredità viva. “Era del Testimone” è stato definito da Annette Wieviorka il periodo, inauguratosi

/ No comments

Esodi di massa e muri anti-migranti. Succedeva già 4.500 anni fa, al collasso del 1° impero della Storia. Per i cambiamenti climatici [di Vasile Ersek]

Busines Insider Italia – The Conversation 20 gennaio 2019. La grotta di Gol-e-Zard si apre all’ombra del monte Damavand, che con i suoi cinquemila metri domina il paesaggio dell’Iran settentrionale. All’interno, le stalattiti e le stalagmiti crescono lentamente da millenni,

/ No comments

Esodi di massa e muri anti-migranti. Succedeva già 4.500 anni fa, al collasso del 1° impero della Storia. Per i cambiamenti climatici [di Vasile Ersek]

Busines Insider Italia – The Conversation 20 gennaio 2019. La grotta di Gol-e-Zard si apre all’ombra del monte Damavand, che con i suoi cinquemila metri domina il paesaggio dell’Iran settentrionale. All’interno, le stalattiti e le stalagmiti crescono lentamente da millenni,

/ No comments