Culture

Futuro del giornalismo e democrazia [di Christian Ruggiero e Achilleas Karadimitriou]

http://temi.repubblica.it/micromega-online/16 dicembre 2020. Il giornalismo contemporaneo è ancora un fattore in grado di rafforzare la dinamica democratica? Se vogliamo attribuire una risposta positiva a questa domanda, dobbiamo fornirci di mezzi di monitoraggio “ad ampio spettro” dello stato di salute della

/ No comments

Futuro del giornalismo e democrazia [di Christian Ruggiero e Achilleas Karadimitriou]

http://temi.repubblica.it/micromega-online/16 dicembre 2020. Il giornalismo contemporaneo è ancora un fattore in grado di rafforzare la dinamica democratica? Se vogliamo attribuire una risposta positiva a questa domanda, dobbiamo fornirci di mezzi di monitoraggio “ad ampio spettro” dello stato di salute della

/ No comments

Un museo nel futuro dopo il virus [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 15 dicembre 2020. La città in pillole. Malgrado le attenzioni siano quasi tutte concentrate sulla pandemia, ci si interroga sulla sospensione di ogni dimensione del vivere, fagocitati compulsivamente da numeri inintelligibili, che non significano, perché nessuno intende il

/ No comments

Un museo nel futuro dopo il virus [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 15 dicembre 2020. La città in pillole. Malgrado le attenzioni siano quasi tutte concentrate sulla pandemia, ci si interroga sulla sospensione di ogni dimensione del vivere, fagocitati compulsivamente da numeri inintelligibili, che non significano, perché nessuno intende il

/ No comments

I custodi della memoria [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 10 Dicembre 2020. La città in pillole. Più volte questa Rubrica si è occupata dell’Archivio di Stato di Cagliari, per le finalità istituzionali che sono, concretamente, quanto di più culturalmente operabile esista, in quanto attengono al vissuto esistenziale

/ No comments

I custodi della memoria [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 10 Dicembre 2020. La città in pillole. Più volte questa Rubrica si è occupata dell’Archivio di Stato di Cagliari, per le finalità istituzionali che sono, concretamente, quanto di più culturalmente operabile esista, in quanto attengono al vissuto esistenziale

/ No comments

Studio d’Artista: Crisa [di Roberta Vanali]

Sin dalle prime Tag alle più recenti installazioni urbane, Crisa – al secolo Federico Carta, nato a Cagliari nel 1984 – si dimostra un abile sperimentatore che rivolge la sua attenzione ai muri e ai materiali di recupero dove confluiscono

/ No comments

Studio d’Artista: Crisa [di Roberta Vanali]

Sin dalle prime Tag alle più recenti installazioni urbane, Crisa – al secolo Federico Carta, nato a Cagliari nel 1984 – si dimostra un abile sperimentatore che rivolge la sua attenzione ai muri e ai materiali di recupero dove confluiscono

/ No comments

Nasce Straik Kobiet Sardynia a sostegno della lotta delle donne polacche [di Carla Porcheddu]

Il 13 dicembre è una data simbolica per la Polonia: in quello stesso giorno di quasi quarant’anni fa il governo comunista introdusse la legge marziale, il cui scopo era reprimere attiviste e attivisti del sindacato Solidarność. Oggi, il partito alla

/ No comments

Nasce Straik Kobiet Sardynia a sostegno della lotta delle donne polacche [di Carla Porcheddu]

Il 13 dicembre è una data simbolica per la Polonia: in quello stesso giorno di quasi quarant’anni fa il governo comunista introdusse la legge marziale, il cui scopo era reprimere attiviste e attivisti del sindacato Solidarność. Oggi, il partito alla

/ No comments

L’Opera ai tempi dei videoclip [di Franco Masala]

Già sulla carta il programma rivelava la sequenza di pezzi d’opera famosissimi legati da inserti di vario genere senza un andamento cronologico. Alla prova dei fatti la non-inaugurazione del Teatro alla Scala 2020 si è dimostrata tutto quello che opera

/ No comments

L’Opera ai tempi dei videoclip [di Franco Masala]

Già sulla carta il programma rivelava la sequenza di pezzi d’opera famosissimi legati da inserti di vario genere senza un andamento cronologico. Alla prova dei fatti la non-inaugurazione del Teatro alla Scala 2020 si è dimostrata tutto quello che opera

/ No comments

Dal Diluvio si riemerge pianificando [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 3 dicembre 2020. La città in pillole. Molti pensieri abitano menti e cuori dei sardi. Non solo per il Covid ma per il disastro accaduto a Bitti e, di tragedia in tragedia, nei diversi territori della Sardegna. Per

/ No comments

Dal Diluvio si riemerge pianificando [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 3 dicembre 2020. La città in pillole. Molti pensieri abitano menti e cuori dei sardi. Non solo per il Covid ma per il disastro accaduto a Bitti e, di tragedia in tragedia, nei diversi territori della Sardegna. Per

/ No comments

Gramsci, Kipling e il mistero della citazione del “mondo grande e terribile” [di Adriano Sofri]

Il Foglio. Piccola posta. 3 dicembre 2020. Un’Indagine che parte da Aidomaggiore e finisce con una cilecca. Sulle tracce dell’interesse di Gramsci per Kipling. Questa è una Piccola posta che ha fatto cilecca, ma ormai ci sono e la racconto lo

/ No comments

Gramsci, Kipling e il mistero della citazione del “mondo grande e terribile” [di Adriano Sofri]

Il Foglio. Piccola posta. 3 dicembre 2020. Un’Indagine che parte da Aidomaggiore e finisce con una cilecca. Sulle tracce dell’interesse di Gramsci per Kipling. Questa è una Piccola posta che ha fatto cilecca, ma ormai ci sono e la racconto lo

/ No comments

L’autunno, il barocco e la melagrana [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 26 novembre. La città in pillole. Chi più di Emily Dickinson, vissuta nell’assoluta sottrazione simile ad un’ininterrotta penombra autunnale, può aiutarci a intravvedere positività in quest’autunno incerto? “L’acero indossa una sciarpa più gaia/La campagna una gonna scarlatta/Ed anch’io,

/ No comments

L’autunno, il barocco e la melagrana [di Maria Antonietta Mongiu]

L’Unione Sarda 26 novembre. La città in pillole. Chi più di Emily Dickinson, vissuta nell’assoluta sottrazione simile ad un’ininterrotta penombra autunnale, può aiutarci a intravvedere positività in quest’autunno incerto? “L’acero indossa una sciarpa più gaia/La campagna una gonna scarlatta/Ed anch’io,

/ No comments

Non adoro quel dio [di Gianni Loy]

Non adoro quel Dio. Non mi unisco al sònito di mille voci che si rincorrono nell’etere alla ricerca della più grande iperbole mai coniata, per un mortale, nell’ora della morte sua. L’umanità è percossa e attonita alla notizia. Chissà se

/ One Comment

Non adoro quel dio [di Gianni Loy]

Non adoro quel Dio. Non mi unisco al sònito di mille voci che si rincorrono nell’etere alla ricerca della più grande iperbole mai coniata, per un mortale, nell’ora della morte sua. L’umanità è percossa e attonita alla notizia. Chissà se

/ One Comment

La lingua dominante [di Pier Giorgio Testa]

Neanche i paesini più piccoli in Sardegna sono riusciti a risparmiarsi suggestioni anglofone, anche a disdoro di quanti si battono per un discorso identitario; quindi varie attività commerciali e non solo hanno preferito intitolarsi con roboanti, finora ignoti termini inglesi,

/ No comments

La lingua dominante [di Pier Giorgio Testa]

Neanche i paesini più piccoli in Sardegna sono riusciti a risparmiarsi suggestioni anglofone, anche a disdoro di quanti si battono per un discorso identitario; quindi varie attività commerciali e non solo hanno preferito intitolarsi con roboanti, finora ignoti termini inglesi,

/ No comments

Quo vadis architetto? La Cina è vicina [di Giorgio Scianca]

https://ilgiornaledellarchitettura.com20 Novembre 2020. In Cina le fiction con gli architetti sono cosa recente: psicodrammi tra emancipazione professionale e urbanesimo fuori tempo massimo Per il secondo appuntamento della rubrica rubo il titolo del film di Marco Bellocchio del 1967. Nessun riferimento

/ No comments

Quo vadis architetto? La Cina è vicina [di Giorgio Scianca]

https://ilgiornaledellarchitettura.com20 Novembre 2020. In Cina le fiction con gli architetti sono cosa recente: psicodrammi tra emancipazione professionale e urbanesimo fuori tempo massimo Per il secondo appuntamento della rubrica rubo il titolo del film di Marco Bellocchio del 1967. Nessun riferimento

/ No comments